Boxe: Tyson Fury ha subito un intervento chirurgico di sei ore dopo la vittoria contro Deontay Wilder, carriera finita?

La trilogia di Tyson Fury contro Deontay Wilder ha intrattenuto gli appassionati di boxe di tutto il mondo. I due pugili però, hanno messo a rischio i loro corpi tanto che  Fury è stato costretto a  subire un intervento chirurgico sei ore dopo il loro incontro.

Recentemente è emersa la notizia che Fury ha subito lesioni alle braccia e alle mani durante il combattimento, richiedendo un intervento chirurgico di sei ore ai gomiti dopo aver messo fuori combattimento Wilder , come confermato da suo padre John Fury .

“Tyson è stato gravemente ferito entrando in quella rissa”, ha detto John Fury a BT Sport. “Era handicappato fin dall’inizio. Non era un incontro di boxe. “Mio figlio è il numero 1, una leggenda e di cui si parlerà per centinaia di anni. “È così dannatamente bravo e ha quel desiderio ardente di non essere mai battuto”.

Tyson Fury ha sconfitto Wilder ma le sue ferite hanno destato subito preoccupazione.

“Ha dovuto fare iniezioni di [cortisone] in entrambi i gomiti. E’ stato operato sei ore per farli sistemare. Aveva degli speroni ossei che ha dovuto rimuovere”, ha spiegato suo padre John.

“Mi ha detto in seguito, ‘Non potevo boxare, non potevo lavorare con il jab.

“‘Il dolore nel tirare il jab era insopportabile, quindi combattevo contro due avversari – il dolore nel mio stesso corpo e lui. Tutto quello che potevamo fare era far diventare l’ incontro una guerra, e volevo vincere.'”

È ancora da vedere se Fury tornerà sul ring dopo la sua storica vittoria su Wilder, questo intervento sicuramente ritarderà il suo ritorno, se non si ritirerà prima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.