Bagnaia “molto arrabbiato” dopo aver sofferto di “aderenza zero” nonostante una super partenza

Francesco Bagnaia si dice “molto arrabbiato” dopo aver lottato con il grip al posteriore durante il riavviato Gran Premio della Stiria che si è concluso con un modesto 11 ° posto.

Bagnaia ha scavalcato il poleman Jorge Martin nella partenza iniziale per condurre i primi giri della gara prima di un lungo periodo di bandiera rossa a causa di una brutta caduta tra Dani Pedrosa e Lorenzo Savadori dell’Aprilia che hanno costretto una ripartenza completa dalle stesse posizioni in griglia con le stesse posizioni della qualifica.

L’italiano ha colto l’occasione per sostituire il suo pneumatico posteriore a mescola morbida, usato marginalmente, con uno nuovo, anche se questo sembrava essere un errore quando la gara è iniziata: il pilota della Ducati è stato rapidamente riassorbito nel gruppo perché gli mancava l’aderenza al posteriore.

Dopo essere sceso fino all’11 ° posto nelle prime fasi dell’incontro, Bagnaia ha preso il nono posto dopo aver superato Alex Marquez nell’ultimo giro, anche se ha ricevuto una penalità di tre secondi per un’infrazione ai limiti della pista che lo ha lasciato dietro al pilota LCR e a Pedrosa KTM nella classifica finale.

Il campione del mondo Moto2 2018 si dice “molto arrabbiato” per il modo in cui si è svolta la sua gara dopo la sua forte fuga all’inizio originale, l’italiano spera di poter godere di un GP austriaco “tranquillo” questo fine settimana, essendo ora sceso a 58 punti di distacco del leader Fabio Quartararo nella classifica piloti.

“Sono molto arrabbiato per la gara perché ogni volta che vado forte e ho il potenziale per fare una grande gara ho problemi come questo”, ha detto Bagnaia.

“È molto difficile da capire perché alla prima partenza ero molto competitivo e tutto funzionava bene come durante il fine settimana, e poi per la maggior parte della pista ho sentito che il posteriore non funzionava e mi sembrava di non avere grip .

“E’ stato molto difficile e ho cercato di fare un buon risultato ma l’unica cosa che mi stava aiutando era l’anteriore duro, il resto è stato difficile e dobbiamo scoprire perché questo a volte succede.

“L’unica cosa buona è che nella prima partenza ero molto forte e dobbiamo provare a ripartire da quel punto il prossimo fine settimana, e speriamo di non avere problemi e andare dalle FP1 cercando di non soffrire di nuovo di questi problemi e avere un tranquillo fine settimana.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.