Ciclismo

Andrea Piccolo licenziato dalla EF per essere sospettato di traffico dell’ormone della crescita

Come si legge tra gli altri sul Corriere della Sera, sabato mattina la EF Education-EasyPost, una delle squadre più importanti del panorama mondiale, ha comunicato sui suoi canali social il licenziamento in tronco del 23enne milanese Andrea Piccolo, uno dei più promettenti atleti del panorama azzurro, considerato un predestinato già da junior (fu terzo in un Mondiale a cronometro vinto da Remco Evenepoel) e già maglia rossa di leader alla Vuelta 2023

La dogana ieri e gli ormoni

L’accusa è gravissima, lo scorso 21 giugno —ieri, sostiene la squadra, qualche giorno prima come risulta al Corriere, a una dogana aeroportuale —Piccolo sarebbe stato fermato con delle confezioni di ormone della crescita nascoste nell’automobile, sostanza super proibita di cui non c’è traccia di uso a livello professionistico da anni.  

Il messaggio al team manager: «Mi assumo la responsabilità»… Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.